Nella Diocesi Świdnica, in un posto incantevole della Polonia, nei Monti Sudety, direttamente presso la cima del Monte Igliczna, dal quale si spazia con lo sguardo sul Monte Czarny e sulla Conca Kłodzka, nel santuario del barocco tardivo, regna Madre di Dio venerata come Causa della Nostra Gioia „Maria della Neve”.

La storia della figura della Madre di Dio, Causa della Nostra Gioia „Maria della Neve” dal Monte Igliczna, dell'unica figura nella Diocesi ¦widnica incoronata il 21 giugno 1983 in persona dalla Sua Santita Giovanni Paolo II, comincia nell'epoca, quando la regione Slesia apparteneva all'Austria e la popolazione della Conca Kłodzka pellegrinava al Santuario della Madre di Dio in Mariazell nel cuore dell'Austria.

Nell'anno 1742 la Slesia e passata al dominio prussiano. La popolazione che pellegrinava al Santuario in Mariazell trovava le difficolta sulla frontiera austriaco-prussiana. Allora l'abitante del paese Wilkanow, Krzysztof Veit, tornando nel 1750 da Mariazell, ha portato da Mariazell una copia popolare [fatta secondo lo stile dell'artigianato folcloristico] della figura della Madre di Dio di Mariazell, nel legno di tiglio. All'inizio la figura e stata collocata sul pendio del Monte Igliczna sotto la corona del imponente vecchio faggio e doveva ricordare ai passanti il santuario austriaco in Mariazell. Quindici anni piu tardi una violenta tempesta ha rovesciato il faggio insieme con la figura della Madre di Dio che rimase intatta. Vedendo in questo fatto l'agire della Provvidenza di Dio la figura e stata spostata in un altro luogo non distrutto dalle tempeste e dai venti.

Nel 1776 hanno costruito per essa una cappella di legno nel luogo dove attualmente si trova la canonica. Qui nel 26 giugno 1777 e stata riconosciuta da una commissione la prima guarigione miracolosa. Un abitante del paese Sienna, il figlio di Wawrzyniec Franke, giocando e caduto incidentalmente nel calcinaio e perso la vista. i genitori del ragazzo pregando sotto la figura tramite l'intercessione di Madonna hanno ottenuto da Dio Onnipotente il recupero della vista. Un altro miracolo e stata la guarigione della mano del figlio del mugnaio schiacciata dagli ingranaggi del mulino. Nel breve periodo di tempo c'e stata una dozzina di guarigioni confermate dalla commissione che ha portato sul Monte Igliczna molti pellegrini. La cappellina di legno cominciava essere troppo piccola.

Nel 18 giugno del 1781 hanno consacrato la prima pietra cominciando la costruzione del attuale santuario. i lavori di muratura erano condotte da Andrzej Jäger da Międzylesie invece i lavori di carpenteria da Jozef Knietig da Wilkanow. Sotto la loro guida il tempio fu costruito dagli stessi pellegrini. Nel 22 ottobre 1782 il sacerdote Karol Winter da Międzylesie, vicario generale dell'arcivescovo di Praga, ha consacrato la chiesa. Due anni dopo hanno finito la costruzione della torre e nel 1821 hanno costruito i portici attorno al edificio principale della chiesa.



manutenzione/ripara